Ricerca  
giovedì 3 dicembre 2020 ..:: Bando 2012 » progetto ::.. Registrazione  Login
pagina in costruzione
 apri un ticket Riduci
MEDIAZIONE1729023307_mediazione_culturale.jpg








CULTURALE


  

 Rete allargata per città solidali Riduci
carta_brianza_600x446.jpg   Il progetto Rete allargata per città solidali si prefigge di creare una rete stabile di collaborazione tra associazioni di volontariato e cooperazione sociale accogliente al fine di rispondere in modo sinergico e quanto possibile strutturato ai problemi emergenti nella provincia di Monza Brianza che si trova a fronteggiare un forte impatto migratorio.

Accoglienza.JPG   L’Emergenza Profughi dal Nord Africa ha costretto anche l’Associazione Solidarité, attiva presso l’Istituto Pozzi di Seregno, a fare i conti con questo bisogno e ha di conseguenza portato a ricercare l’aiuto del volontariato già attivo accompagnamento dei migranti. Il progetto muove da qui e si prefigge di consolidare e qualificare questa rete di aiuto. In primo luogo il progetto si prefigge di sostenere le scuole di italiano per stranieri Giussano, Seveso, Seregno, Cesano Maderno attraverso percorsi auto-formativi di scambio di esperienze di di buone pratiche; momenti di formazione per l’acquisizione di nuovi strumenti; ricerca di nuovi volontari.

   libri2.jpgIl progetto sostiene queste reti anche facilitando l’acquisto di materiale didattico che potrà rimanere patrimonio di queste scuole a beneficio di studenti migranti, costituendo una sorta di piccolo prestito bibliotecario.

   Queste scuole in rete, inoltre, offriranno al territorio momenti di formazione e di conoscenza delle diverse culture dei popoli migranti attraverso una serie di incontri pubblici, al fine di facilitare l’interazione tra i popoli. In secondo luogo il progetto si fa carico della questione dell’aggancio delle donne migranti, proponendosi di sperimentare un metodo di accompagnamento delle madri migranti nel rapporto con le istituzioni scolastiche. Questa sperimentazione 551251.jpgavverrà attraverso l’offerta di mediazione culturale a supporto delle donne che frequentano il Centro di Ascolto Caritas di Giussano e la scuola di italiano per stranieri della Parrocchia San Giuseppe di Cesano Maderno.

   Infine il progetto intende offrire in via sperimentale un’informazione legale diffusa sul territorio a partire dal rilevamento del bisogno operata dai volontari delle scuole e dei Centri di Ascolto Caritas.




  

 apri un ticket Riduci
SPORTELLO avvocato.gif




LEGALE


 Stampa   

Copyright (c) 2000-2006   Condizioni d'Uso  Dichiarazione per la Privacy
DotNetNuke® is copyright 2002-2020 by DotNetNuke Corporation